Detrazioni sui sistemi di ricarica

Detrazioni sui sistemi di ricarica

Con la Circolare n. 19/E pubblicata l’8 luglio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato la detrazione relativa all’acquisto ed alla messa in posa di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, ovvero i sistemi di ricarica quali colonnine e wall-box.

La detrazione è prevista per le spese rientranti quindi in questa tipologia, debitamente documentate ed avvenute tra l’1 marzo 2019 e il 31 dicembre 2021.
Sono inclusi fra le spese, oltre i costi relativi alle infrastrutture e alla loro messa in funzione, anche tutti i costi di aumento di potenza impiegata dai contatori elettrici, fino ad un massimo di 7kW.
È prevista una detrazione dall’imposta lorda pari al 50% delle spese sostenute.

Riassumendo, fra le spese detraibili per la realizzazione dell’intervento, rientrano:

  • spese di allaccio;

  • spese per l’acquisto;

  • spese per la messa in opera;

Per beneficiare della detrazione fiscale è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • l’infrastruttura di ricarica deve avere una potenza standard che consenta il trasferimento di energia ad un veicolo elettrico che abbia una potenza dai 3,7 kW ai 22kW;

  • l’infrastruttura non deve essere liberamente accessibile al pubblico ovvero installata da posti diversi da abitazioni/edifici privati, in luoghi dove la ricarica è riservata solo ai residenti, in officine di riparazione o manutenzione private

  • possono beneficiare della detrazione sia i soggetti IRPEF che i soggetti IRES, a patto che sostengano effettivamente la spesa e possiedano o detengano l’immobile o l’area in base ad un titolo idoneo.